premondiale deltaplano Manfred Rhumer primo assoluto

L’estremo percorso di volo, lungo 124 chilometri, è iniziato con il decollo dal Monte Valinis, sopra Meduno, ed è stato chiuso dal vincitore in poco meno di tre ore alla velocità media di 41,6 km/h. Secondo Christian Ciech in volata davanti a l tedesco Primoz Gricar. Seguono Petr Benes (Repubblica Ceca) e Tom Weissenberger (Austria) che, insieme agli altri nei primi dieci posti in classifica finale, sono stati i protagonisti del campionato.

Eccola dopo sei voli validi, uno cancellato e un giorno di riposo:
1 – Manfred Rhumer (Austria)
2 – Primoz Gricar (Germania)
3 – Petr Benes (Repubblica Ceca)
4 – Christian Ciech (Italia)
5 – Daniel Velez Bravo (Colombia)preworld delta 2018 volo
6 – Peter Neuenschwander (Svizzera)
7 – Tom Weissenberger (Austria)
8 – Arne Tanzer (Olanda),
9 – Balazs Ujhelyi (Ungheria)
10 – Dan Vyhnalik (Repubblica Ceca)

premondiali deltaplano 2018 – 27 luglio -4 agosto

PREMONDIALI 2018
27 LUGLIO – 4 AGOSTO 2018

I campionati premondiali avranno luogo nel 2018 con centro operativo attivo a Tolmezzo, in Friuli Venezia Giulia.
L’area di competizione si svilupperà su aree estremamente diverse e diverse: dal mare alle Dolomiti, attraversando le pianure, le Alpi e le Prealpi. La regione principale della competizione sarà il Friuli Venezia Giulia, ma i piloti potrebbero volare sopra altre regioni italiane e stati esteri: Veneto, Trentino Alto Adige, Slovenia e Austria. Ogni sito di volo non è più di 1 ora e 30 minuti dal capoluogo.
Programma generale Programma generale

Giovedì 26 luglio 2018
17:00 – 20:00 – Registrazione dei piloti

Venerdì 27 luglio 2018
08:00 – 19:00 – Registrazione ufficiale
10:00 – Giornata di prova
19:30 – Briefing obbligatorio sulla sicurezza per tutti i piloti
20:30 – Cerimonia di apertura in Piazza XX Settembre a Tolmezzo
a seguire concerto Live: Tomat Band tributo a Sting a cura dell’Associazione Musicale Gottardo Tomat

Sabato 28 luglio – sabato 4 agosto 2018
Giornate di gara
possibilità di seguire la diretta su schermo in Piazza XX Settembre

Sabato 4 agosto 2018
Cerimonia di chiusura e di premiazione
a seguire DJ set
Programma giornaliero

09:30 – Briefing piloti presso Centro Operativo in Piazza XX Settembre e decisione punto di decollo per la giornata
11:30 – Incontro con Direttore di Gara e Comitato di Task
12:00 – Briefing piloti / Risultati ufficiali / Assegnazione dei Task della giornata
12:30 – Apertura finestra di decollo
13:00 – Diretta della gara in Piazza e nelle zone di atterraggio prescelte
16:30 – Inizio stesura classifiche
19:00 – Aperitivo musicale in Piazza XX Settembre
20:30 – Classifiche provvisorie
21:00 – Premiazione di giornata in Piazza XX Settembre

Jurij Vidic- Primo alla tappa italiana della PWC

Coppa del Mondo di parapendio (PWC – Paragliding World Cup) conclusa a Gemona del Friuli (Udine). Il migliore degli azzurri è stato Denis Soverini al dodicesimo posto.

Vince lo sloveno Jurij Vidic che ha volato un Enzo 3, seguito dal tedesco Torsten Siegel su Boomerang 11 e dal francese Jonathan Marin. In campo femminile la migliore è stata la francese di origine nipponiche Seiko Naville Fukuoka che ha dominato la competizione tra le 12 quote rosa in volo, 16.a in classifica open, vincendo ber tre prove delle quattro disputate. Seconda Yael Margelisch (Svizzera), poi Méryl Delferriere (Francia) e la nostra Silvia Buzzi Ferraris.

Incontenibile la Francia nella classifica per nazioni e che ha schierato ben 27 piloti contro i 9 della Slovenia e i 10 della Germania, seconde e terze. I 19 piloti azzurri hanno guadagnato il quarto posto.

Quattro voli dei sei previsti in una settimana sono stati possibili e si sono dipanati lungo percorsi tra i 53 e poco oltre i 102 chilometri. Decolli dal Monte Cuarnan e da Meduno. Atterraggi nell’area di Pers o a Bordano. 126 i piloti in gara, uno in più dei previsti 125, in rappresentanza di un paio di dozzine di nazioni, alcune anche da oltreoceano. Seguiranno gli appuntamenti di Sopot (Bulgaria) e Aksaray (Turchia). Già consumati quelli di Bright (Australia) e Baixo Guandu (Brasile)

Nell’ambito del progetto Sportland, la tappa nostrana della PWC è stata organizzata dal Volo Libero Friuli, sotto l’egida AeC Blue Phoenix con Damiano Zanocco quale consulente meteo e Luigi Seravalli come direttore di gara

Per ulteriori informazioni
www.Volo Libero Friuli.it – info @ vololiberofriuli.it – sito – pagina facebook
Risultati e classifiche nel sito ufficiale della PWC (Paragliding World Cup)

Coppa del mondo parapendio -GEMONA DEL FRIULI 24-30 giugno

Coppa del Mondo di volo in parapendio:

campionati italiani 2017 gemonaLa prossima Paragliding World Cup si terrà a Gemona del Friuli (Udine) dal 24 al 30 giugno 2018 (sito locale).

Gemona, luogo che offre possibilità di volo alpino, così come volo di pianura, sarà il luogo in cui si terrà una competizione valida per la Coppa del Mondo di parapendio.
Per dare un’occhiata al meraviglioso scenario, potete accedere al trailer pubblicato nella World Cup TV.

Questa Coppa del Mondo di volo in parapendio è una vera battaglia tra i giganti del volo XC e le stelle del circuito di parapendio.
Il livello dei piloti è il più alto mai visto, atteso che vi partecipano ben 19 piloti con ranking AA. In gara ci saranno anche tre vincitori di precedenti Superfinali, con il vincitore (per due volte) Aaron Durogati, Stefan Wyss e Charles Cazaux. 16 sono i partecipanti che hanno già vinto un evento di Coppa del Mondo di parapendio in precedenza!
Eccezionale anche il livello delle atlete: due vincitrici di Superfinale e 3 vincitrici di eventi di Coppa del Mondo, compresa Silvia Buzzi Ferraris.

Le competizioni che si sono tenute in Europa durante il periodo primaverile hanno ben allenato gli atleti partecipanti. A Gemona saranno presenti atleti che sono saliti sul podio di tali competizioni, compresi gli italiani: Aaron Durogati, Silvia Buzzi Ferraris, Marco Busetta, Joachim Oberhauser, Denis Soverini, Marco Littamé e Paolo Zammarchi.

Rimanete in contatto con i nostri piloti tramite l’app della PWCA dove, oltre al commento delle gare in diretta, il tracking dei piloti ed i punteggi, potete vedere le foto dei piloti e le percentuali del punteggio dei leading points di ciascun pilota. Infine sarà anche possibile vedere l’efficienza di ciascun pilota al goal delle task.

Ruth Jessop – ruth (AT) pottyplace.com – sito PWC

Volo Libero Friuli – sito – pagina facebook

un esperienza mondiale

Vuoi…?

?Conoscere persone da tutto il mondo
? Vivere in prima persona un evento mondiale
?Fare qualcosa per il nostro territorio
?Passare del tempo in mezzo a montagne e deltaplani

Se tutto questo fa parte della tua lista dei desideri, allora sei la persona giusta per unirti al #teamFlyve nell’organizzazione dei Premondiali (27 luglio – 4 agosto).
Assistenza in decollo e in atterraggio, segreteria, animazione, sono solo alcune delle attività per le quali avremmo bisogno del tuo aiuto!

Ci aspettano giorni emozionanti, non perdere l’occasione di viverli da protagonista!

Scrivici in pvt o via mail a info@italy2019.com

Sarà UN’ESPERIENZA MONDIALE!!! info SUAN SELENATI 3298027572 BERNARDO GASPARINI 3496443947 MARZIO LAZZARA 3384253297

SPRING MEETING 2018 – friuli venezia giulia

Spring Meeting 2018, cinque giorni di gara sorvolando la regione fino in Slovenia.
Prove del mondiale di deltaplano che si svolgerà in Friuli Venezia Giulia nel 2019.
Trofeo e titolo italiano al trentino Christian Ciech.
120 piloti da ogni parte del mondo (dall’Europa, all’Argentina, alla Corea del Sud), compresi numerosi pluricampioni iridati. Il meglio del volo libero in deltaplano ha dato vita a una settimana di grande spettacolo in Friuli Venezia Giulia, con quattro giorni di gara ad altissimo livello, 500 km in aria, sorvoli su ogni angolo della regione, da Ovest a Est, sconfinando in Slovenia passando dal Canin, con atterraggi spettacolari e manovre di avvicinamento a velocità superiori ai 140 km/h che hanno emozionato il pubblico radunato a Travesio. Il tutto grazie a una cinquantina di persone all’opera per garantire assistenza, recuperi, trasporti, e a un fitto programma di laboratori e divertimento a terra in tema volo per tutta la famiglia coordinato dall’associazione Lis Aganis – Ecomuseo Regionale delle Dolomiti Friulane. Ruolo attivo nell’organizzazione è stato svolto anche da Volo Libero Carnia, Volo Libero Friuli e ASD Monte Cavallo, con Aero Club d’Italia e Lega Piloti.
Test superato dunque anche per la Flyve del pilota carnico Suan Selenati, che assieme a Bernardo Gasparini ha scelto di lanciarsi nell’impegnativa missione di ospitare tra il 2018 e il 2019 premondiali e mondiali di deltaplano in Friuli Venezia Giulia. L’obiettivo non è solo far diventare la regione un punto di riferimento per la pratica di questo sport, ma anche avvicinare un numero sempre maggiore di persone alla magia del volo libero e creare grazie a questo canale un sicuro volano di promozione turistica. Non a caso per i piloti sono state pensate anche una serie di visite sul territorio nei giorni liberi da competizioni.
La gara – La vittoria della seconda edizione dello Spring Meeting è andata al pluricampione iridato Christian Ciech, che ha così conquistato anche il titolo di campione italiano.
Il pilota trentino ha costruito il proprio successo riuscendo a piazzarsi sempre tra i primi in ognuna delle quattro manche. Ogni giorno i piloti si sono trovati davanti una missione da compiere, la cosiddetta task, un percorso disegnato in aria attraverso una traccia GPS, con passaggi obbligati su alcuni punti di riferimento, di volta in volta diversi, detti boe.
Decollo a Valinis e atterraggio a Travesio, nella pedemontana pordenonese. In mezzo lunghi tratti in pianura, attraversando il Tagliamento e le zone a nord di Udine, e risalite in quota per superare i rilievi più importanti, dal Cuarnan, al Chiampon, dal monte Cavallo fino al Canin.
La task più lunga è stata quella di sabato: 144 chilometri, percorsi alla ricerca delle cosiddette termiche, masse di aria calda che salendo verso l’alto sostengono i deltaplani e permettono loro di rimanere in quota, fino a superare anche i 2000 metri sul livello del mare.

Dopo due vittorie consecutive nelle prime due task da parte del campione del mondo in carica Petr Benes (Repubblica Ceca), sono arrivati i successi di tappa anche per lo sloveno Matjaz Klemencic, sabato, e per l’azzurro già campione iridato Alex Ploner, domenica. Lunedì task annullata a causa del vento troppo forte in decollo e in quota. Christian Ciech, che in classifica generale ha preceduto Benes di 35 punti, ne ha totalizzati 3282, grazie a due secondi, un terzo e un quarto posto. Sul podio assoluto un altro italiano, l’ex campione italiano Alex Ploner. I piloti sono stati premiati lunedì sera nell’ambito della grande festa finale organizzata a Palazzo Colossis di Meduno.
Prossimo appuntamento in regione con i premondiali di deltaplano, in programma dal 27 luglio al 4 agosto. Centro operativo a Tolmezzo e decolli principali da passo Pura, monte Valinis, monte Crostis e Cuarnan. Atterraggi al campo volo a Cercivento, Travesio, Bordano e Ampezzo. Anche in questo caso saranno previsti sconfinamenti in Austria e in Slovenia.
Addetti stampa Spring Meeting 2018
Francesca Spangaro –
Marco Virgilio –

Spring Meeting – Friuli Venezia Giulia Trophy 2018

SPRING MEETING 2018 TROFEO FRIULI VENEZIA GIULIA campionati italiani 2018 – 25 aprile-1 maggio 2018 MEDUNO -TRAVESIO (ITALY)Spring Meeting 2018 – Trofeo Friuli Venezia Giulia.
La competizione si svolgerà tra Meduno e Travesio (Pordenone) dal 25 aprile al 1 maggio 2018 inserita nel calendario FAI categoria 2. Parteciperanno i migliori piloti di deltaplano del continente europeo, classe 1, classe 5 e classe sport.
L’edizione 2018, organizzata dall’Aero Club Lega Piloti e da FLYVE Srl, varrà anche come Campionato Italiano 2018.
L’appuntamento internazionale non si esaurisce con la gara, ma gli organizzatori hanno voluto caratterizzarla come una festa del volo libero con numerosi eventi collaterali turistici, didattici, culturali oltre che una esposizione.
Si prevede la partecipazione di un centinaio di piloti e tra questi il campione del mondo in carica, il ceco Petr Benes, i nostri Christian Ciech pluricampione iridato e l’azzurro Alex Ploner che difenderà il titolo tricolore conquistato nel 2017 in Umbria.
Il programma prevede una giornata di allenamento il 25 aprile, dal 26 al 30, meteo permettendo, cinque task, una per giornata. L’1 maggio sarà dedicato ad eventuali recuperi di prove non disputate. Premiazione il 30 aprile o l’1 maggio, secondo se avverrà o meno la giornata di recupero.
Decollo principale dal monte Valinis presso Meduno (Pordenone), eventualmente sostituito dai decolli sloveni di Lijak e Ajdovscina, da quello sul Cuarnan sopra Gemona o del Passo Pura vicino a Ampezzo (Udine) se le condizioni meteo lo riterranno necessario.
I percorsi si snoderanno lungo la Pedemontana e non solo fino all’atterraggio ufficiale presso il centro operativo posto a Travesio (Pordenone). Qui sarà allestita un’area Expo con una grande zona coperta in cui una ventina di produttori potranno esporre le novità per la nuova stagione ai piloti ed ai visitatori. Non mancheranno realtà esterne al mondo del volo ma complementari per quanto riguarda l’offerta turistica.
Sarà possibile seguire lo Spring Meeting anche dal sito Airtribune.
L’area di volo è parte di quella che ospiterà il XXII Campionato del Mondo di Deltaplano nel 2019